Psicologia della rabbia
Venerdí, 27 Ottobre 2017

introduzione

La rabbia è una risposta naturale e per lo più automatica al dolore fisico  o emotivo. La rabbia si può verificare quando una persona non si sente bene, si senta rifiutata ,   minacciata o teme   una perdita .

Il tipo di dolore non importa; la cosa importante è che il dolore sperimentato sia  spiacevole . Poiché l'ira non si verifica mai da sola, ma è necessariamente preceduta da dei sentimenti dolorosi , viene spesso definita un'emozione "secondaria" .


Rabbia, pensieri e comportamenti sociali

  • Il dolore da solo non è sufficiente a provocare rabbia. La rabbia si verifica quando il dolore è combinato con un pensiero che innesca la rabbia .
  • I pensieri che possono innescare la rabbia includono valutazioni personali , ipotesi ,valutazioni o interpretazioni di situazioni che fanno pensare che qualcun altro stia tentando (consapevolmente o meno) di ferirci .

In questo senso, la rabbia è un'emozione sociale ; Ha sempre bisogno di un bersaglio verso  il quale la  rabbia è indirizzata (anche se quel bersaglio è la persona stessa che la sta sperimentando ). Le sensazioni di dolore, combinate con i pensieri che innescano la rabbia,  motivano a intraprendere azioni ,  ad affrontare le minacce e a difendersi colpendo  l'obiettivo che si pensa  inneschi il dolore.


La rabbia: un'emozione sostitutiva

  • La rabbia può anche essere un'emozione sostitutiva . Con questo s'intende che a volte la gente si arrabbia in modo che non debba sentire dolore . Le persone mascherano i loro sentimenti di dolore nella rabbia perché sembra meglio essere arrabbiati di quanto non sia sperimentare il dolore . Questa sostituzione  del dolore con la  rabbia può essere fatta consapevolmente o inconsapevolmente.
  • Essere arrabbiati piuttosto che sperimentare il dolore ha numerosi vantaggi , in primo luogo la distrazione . Le persone che provano dolore pensano generalmente al loro dolore. Tuttavia, le persone arrabbiate pensano di danneggiare coloro che hanno causato dolore. Parte della trasmutazione del dolore in rabbia comporta un passaggio di attenzione: da se  all'altro.
  • La rabbia protegge così temporaneamente la gente dal dover riconoscere e trattare  i loro  sentimenti reali dolorosi  
  • Oltre a fornire un buona barriera per sentimenti di vulnerabilità, diventando arrabbiati si  crea anche una sensazione di giustizia , potere e superiorità morale che non è presente quando qualcuno prova sensazioni dolorose. Quando sei arrabbiato, sei arrabbiato con la causa del dolore . "Le persone che mi hanno fatto male sono sbagliate - dovrebbero essere punite" è il tema  comune. È molto raro che qualcuno si arrabbia con qualcuno che non creda che li abbia danneggiati in qualche modo significativo.

Definire la rabbia

.

 

Le persone arrabbiate pensano sempre che la loro rabbia sia giustificata. Tuttavia, altre persone non sono sempre d'accordo.Il giudizio sociale della rabbia crea reali conseguenze per la persona arrabbiata. Una persona arrabbiata può sentirsi giustificata nel commettere un'azione  e aggressiva, ma se un giudice o una giuria di colleghi non lo vedono in quel modo, quella persona arrabbiata può  andare in prigione.Se un capo non accetta che la rabbia espressa verso un cliente sia giustificata, un lavoro può essere perso. Se un coniuge non è d'accordo che la rabbia abbia una sua  giustificazione , un matrimonio può avere problemi.


Benefici e costi della rabbia: sociale, emozionale e salute

 la sensazione seducente del senso di  giustizia associata alla rabbia offre una potente spinta temporanea all'autostima .

  • È più soddisfacente sentirsi arrabbiato che riconoscere i dolorosi sentimenti associati alla vulnerabilità.
  • È possibile utilizzare la rabbia per convertire i sentimenti di vulnerabilità e di impotenza in sentimenti di controllo e di potere.
  • Alcune persone sviluppano un'abitudine inconscia di trasformare quasi tutti i loro sentimenti vulnerabili in collera in modo da evitare di dover affrontare.

.

  • La rabbia non può far scomparire il dolore - distrae solo da esso.
  • La rabbia generalmente non risolve o  serve ad affrontare i problemi che hanno fatto provare la paura  o la vulnerabilità  e può creare nuovi problemi , inclusi problemi sociali e sanitari.

 

dr .DANILO PUZZO (PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA)